Biografia

GIULIA RANDAZZO

Palermo, Italia
REGISTA

 

PER IL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA:

Stagione 2019/2020

Progetto visivo de La vedova allegra di Lehár, in lingua originale in forma di concerto, con la scenografa Giulia Bellè
Circo Massimo (direzione di Stefano Montanari)

 

REGIE:

Hai mai sentito parlare del Don Giovanni? basato sul Don Juan di Molière
“Fantasio Piccoli” – Festival internazionale di Regia 2006, Napoli

Τρωάδες, le donne Troiane da Euripide e Sartre ed estratti da Eschilo, Marlowe, Omero, Ovidio, Szymborska
produzione Trumpelia Machine

E io sarò una donna che sorride ispirato alla vita e alle opera di Sylvia Plath
Spazio Macro, Roma

Nessuna nuova… di E. Vassallo
XIX edizione del Festival Internazionale del Teatro, Roma

Essere Elettra da Sofocle, con estratti da Eschilo, Lucrezio, Crébillon padre, Voltaire, Von Hofmannsthal, Yourcenar
Teatro greco di Tindari (produzione Fondazione Piccolomini per l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma)

Sera d’autunno di Dürrenmatt
Piccola Compagnia Italiana & Roma Teatri

Menzogne e sortilegi [site-specific] Ispirato alla vita e alle opere di Elsa Morante
Museo di arte contemporanea in Sicilia

Macbeth no budget tratto da Shakespeare
Piccola Compagnia Italiana prodotto e supportato da Laboratori di Barriera di Torino e Accademia di Belle Arti di Macerata

Woman in red Performance urbana sulla Carmen di Bizet
“La Notte dell’Opera 2019”, Macerata Opera Festival

Sogni di spettri [site-specific] mise-en-éspace dedicata all’installazione di sculture e voci di Pulsoni-Nerli-Sasso
produzione dell’ambasciata italiana in Svizzera

 

WORKSHOP:

“Creative and technical process of theatre directing” con Giovanni Moleri, direttore del Teatro dell’ALEPH, Trento, 2006

 

FORMAZIONE:

Institut für Theaterwissenschaft – FU Berlin, Germania, 2012

Faculty of Education-University of Cambridge, Regno Unito, 2012

Université de Rouen, Francia, 2012

Dottorato di ricerca su “antropologia pedagogica del teatro”, Università di Macerata, 2014

 

PREMI E RICONOSCIMENTI:

Premio Parodos per miglior set design, miglior attrice (Antonietta Bello), miglior colonna sonora con Essere Elettra, Festival di Tindari (Teatro greco di Tindari, 2014)

Premio per la migliore opera con Le donne troiane, Festival “Miticanti” (Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, 2011)

Premio per la miglior regia e premio “audience choice” con Hai mai sentito parlare del Don Giovanni? alle selezioni del “Fantasio Piccoli” – Festival internazionale di Regia Teatrale (Napoli, 2006)

 

torna indietro